FSE 2014-2020 – Dgr. 816/2019
“Impresa responsabile” (linea 2 – aziende)

Il presente Bando si pone l’obbiettivo di sostenere la realizzazione di progetti volti a promuovere e diffondere la cultura della responsabilità sociale d’impresa quale fattore strategico per lo sviluppo del territorio e per la competitività delle imprese venete.
Le finalità che si intendono perseguire, pertanto, sono correlate alla progettazione e all’attuazione di modelli sostenibili di produzione e di consumo incentivando la riduzione dell’impatto ambientale e dello spreco energetico, il riutilizzo, il riciclo e il recupero dei materiali e la trasformazione dei rifiuti in risorse.

OBIETTIVI

Dovranno essere realizzati una serie di interventi che, variamente combinati, contribuiranno al raggiungimento dei seguenti obiettivi e finalità progettuali previsti (progresso sociale e salvaguardia dell’ambiente) che nello specifico ha l’obiettivo di incentivare la cultura della responsabilità e della sostenibilità attraverso interventi specifici sui seguenti temi:
alfabetizzazione per lavoratori di aziende così dette “inconsapevoli”;
accompagnamento alle imprese nell’adozione di comportamenti socialmente responsabili;
formazione/accompagnamento di occupati e disoccupati per l’acquisizione di competenze necessarie nei processi di trasformazione e cambiamento in un’ottica di sviluppo sostenibile.
Le attività dovranno coinvolgere imprese del medesimo settore o di settori diversi, se operanti nello stesso territorio. I progetti dovranno essere riferiti ad almeno uno o più tra i seguenti ambiti di innovazione con particolare attenzione alle nuove tecnologie e alle applicazioni collegate all’intelligenza artificiale: trasporti e logistica e packaging, grafica, design e manifattura e servizi integrati e industrie creative; chimica, gomma, plastica, vetro e settore dell’edilizia sostenibile; settore agroalimentare e vitivinicolo nell’ottica della sicurezza alimentare e della sostenibilità della filiera; settore moda, tessile e made in Italy nell’ottica di abbattimento dello spreco energetico e sostenibilità; nuovi modelli e processi di recupero di aree artigianali e industriali non più utilizzate e di materiale obsoleto recupero e riciclo di materie prime danneggiate e trasformazione dei rifiuti in risorse
Dovranno inoltre essere previste specifici interventi di formazione/accompagnamento destinati a disoccupati.
Si potrà favorire l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati ed eventualmente prevedere anche il coinvolgimento di istituti scolastici in azioni di co-apprendimento.

Non sono ammessi i soggetti/tematiche riferibili ai settori della pesca, della sanità e socio-assistenziale, sicurezza nonché soggetti che abbiano un rapporto con organismi di formazione, accreditati o non.

TEMPI E SCADENZE

Presentazione entro le ore 13.00 del 02/08/2019. La valutazione entro 90gg, avvio entro 30 giorni e durata 15 mesi.